Nella giornata del 24/11/2021 sono state discusse ed accettate dal Consiglio dei Ministri una serie di misure che verranno applicate data la recrudescenza del Virus SARS-CoV-2 e l’aumento dei nuovi casi giornalieri.

Elenchiamo, di seguito, le novità in ambito Green Pass:

  • Viene estesa l’obbligatorietà della dose booster al ciclo vaccinale primario a far data dal 15 dicembre 2021, già prevista per il personale sanitario e socio-sanitario (OSS, infermieri, Medici, professioni sanitarie), anche al personale scolastico del sistema nazionale di istruzione, delle scuole non paritarie, dei centri per l’istruzione degli adulti, dei sistemi regionali di istruzione e formazione professionale, dei sistemi regionali che realizzano i percorsi di istruzione e formazione tecnica superiore (Dirigenti, insegnanti, collaboratori scolastici) ed infine al personale del comparto della difesa, sicurezza e soccorso pubblico;
  • la durata del Green Pass sarà di nove mesi a far data dal completamento del ciclo vaccinale primario, in caso di somministrazione della dose di richiamo successiva al completamento del ciclo primario, la certificazione verde COVID-19 ha una validità di nove mesi a far data dalla medesima somministrazione;
  • l’impiego del Green Pass verrà esteso anche nelle strutture recettive e negli alberghi, nonché in spazi adibiti a spogliatoi e docce di piscine, centri natatori, palestre, centri sportivi, centri benessere con esclusione per gli accompagnatori delle persone non autosufficienti in ragione dell’età o di disabilità, nel trasporto regionale e locale;
  • impiego del Green Pass dato da avvenuta vaccinazione o avvenuta guarigione: nelle zone arancioni o gialle, la fruizione dei servizi, lo svolgimento delle attività e degli spostamenti sono consentiti esclusivamente ai soggetti in possesso di Green Pass dato da avvenuta vaccinazione o da avvenuta guarigione, nel rispetto della disciplina della zona bianca. Le disposizioni potrebbero applicarsi dal 29 novembre 2021;
  • Sarà previsto un piano per l’effettuazione costante di controlli, anche a campione, avvalendosi delle forze di Polizia e degli agenti di pubblica sicurezza.

Per approfondimenti e/o chiarimenti in merito:

CSIA S.r.l. – Sicurezza sul Lavoro – Torino