Accesso e-learning
Richiedi una consulenza
CSIA | Servizi | Sicurezza sul Lavoro
SERVIZI

Sicurezza sul Lavoro

  • Verifica della posizione aziendale rispetto agli adempimenti normativi vigenti; 
  • Assunzione diretta dell’incarico di Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione (RSPP) nei casi previsti dalla Legge;
  • Assunzione incarico Responsabile Amianto;
  • Attività di affiancamento all’eventuale RSPP aziendale al fine di mantenere sempre aggiornata la posizione aziendale in merito agli obblighi previsti dalla normativa;
  • Consulenza nella pianificazione di interventi per bonifiche tecniche o dell’ambiente di lavoro;
  • Pianificazione delle azioni necessarie per il mantenimento degli standard raggiunti.

Il DVR (Documento di valutazione dei rischi) è lo strumento, con il quale il Datore di Lavoro valuta i rischi stimando la probabilità che si verifichi un evento dannoso per i lavoratori e l’entità del danno derivante da esso. 

Per ogni rischio individuato, definisce le misure di prevenzione e protezione che devono essere adottate durante le attività lavorative al fine di ridurre al minimo la probabilità che l’evento si verifichi o per contenere il più possibile il danno.

Il Documento Unico di Valutazione dei Rischi da Interferenze (DUVRI) serve a valutare i rischi da interferenza fra le attività affidate ad appaltatori e lavoratori autonomi e le misure adottate per eliminarli o, ove ciò non sia possibile, ridurli al minimo.

    • Movimentazione Manuale dei Carichi – Sollevamento e deposizione (Metodo NIOSH)

Il Datore di Lavoro valuta i rischi per la Salute e la Sicurezza e le relative misure di prevenzione e protezione, derivanti da operazioni di sollevamento, deposito e trasporto di un carico che, per sua caratteristica o in conseguenza delle condizioni ergonomiche sfavorevoli, comportano rischi di patologie da sovraccarico biomeccanico, in particolare dorso lombari.

    • Movimentazione Manuale dei Carichi – Traino e spinta (Metodo Snook e Ciriello)

Il Datore di Lavoro valuta i rischi per la Salute e la Sicurezza e le relative misure di prevenzione e protezione, derivanti da operazioni di traino e spinta di un carico che, per sua caratteristica o in conseguenza delle condizioni ergonomiche sfavorevoli, comportano rischi di patologie da sovraccarico biomeccanico, in particolare dell’apparato muscolo-scheletrico. Effettuazione di rilievi strumentali per la valutazione dello sforzo impiegato.

    • Movimentazione Manuale dei Carichi – Movimenti ripetuti (CTD)

Il Datore di Lavoro valuta i rischi per la Salute e la Sicurezza e le relative misure di prevenzione e protezione, comportanti movimenti ripetuti degli arti superiori. Le operazioni che richiedono movimenti ripetuti degli arti superiori possono essere di diversa tipologia: 

• movimentazione di oggetti di peso leggero effettuata ad alta frequenza

• attività in cui, pur non venendo spostati carichi, i movimenti delle braccia vengono ripetuti spesso e talvolta per periodi di tempo molto lunghi.

    • Valutazione Microclima

Il Datore di Lavoro valuta i rischi per la Salute e la Sicurezza e le relative misure di prevenzione e protezione, relativamente al microclima degli ambienti di lavoro in condizioni prossime a quelle di benessere. Le condizioni microclimatiche possono costituire un rischio per la salute e influenzano la sensazione di benessere. 

Per tutelare la Salute e la Sicurezza dei lavoratori occorre misurare lo scostamento delle condizioni microclimatiche reali da quelle di benessere. Effettuazione di rilievi strumentali per la valutazione dei parametri microclimatici.

    • Valutazione Rischio derivante dall’uso del Videoterminale (VDT)

Il Datore di Lavoro valuta i rischi, e le relative misure di prevenzione e protezione derivanti dall’uso di videoterminali. In particolare valuta i rischi derivanti dalle sue componenti (schermo, tastiera, mouse, altre periferiche), dalle caratteristiche dei software installati, dalla postazione di lavoro (scrivania e sedie) e dall’ambiente di lavoro (luce ambientale, microclima, spazi di lavoro e di movimento, ambiente sonoro, ecc.).

    • Valutazione Rischio derivante da Rumore

Il Datore di Lavoro valuta i rischi per la Salute e la Sicurezza (in particolare udito) e le relative misure di prevenzione e protezione derivanti dall’esposizione al rumore durante le attività lavorative. Effettuazione di rilievi strumentali per la valutazione dell’esposizione ad agenti fisici.

    • Valutazione Rischio derivante da Vibrazioni

Il Datore di Lavoro valuta i rischi per la Salute e la Sicurezza e le relative misure di prevenzione e protezione dei lavoratori che sono esposti o possono essere esposti a rischi derivanti da vibrazioni meccaniche (mano-braccio / corpo intero). Effettuazione di rilievi strumentali per la valutazione dell’esposizione ad agenti fisici.

    • Valutazione Rischio derivante da Campi Elettromagnetici

Il Datore di Lavoro valuta i rischi per la Salute e la Sicurezza e le relative misure di prevenzione e protezione dei lavoratori che sono esposti a campi elettromagnetici tra i 0 Hz ed i 300 GHz. Effettuazione di rilievi strumentali per la valutazione dell’esposizione ad agenti fisici.

    • Valutazione Rischio derivante da Radiazioni Ottiche

Il Datore di Lavoro valuta i rischi per la Salute e la Sicurezza e le relative misure di prevenzione e protezione dei lavoratori che sono esposti alle radiazioni ottiche artificiali durante il lavoro, con particolare riguardo ai rischi dovuti agli effetti nocivi sugli occhi e sulla cute. Effettuazione di rilievi strumentali per la valutazione dell’esposizione ad agenti fisici.

    • Valutazione rischio da esposizione ad Agenti Chimici 

Il Datore di Lavoro valuta i rischi per la Salute e la Sicurezza e le relative misure di prevenzione e protezione dei lavoratori che sono esposti ad agenti chimici durante il lavoro. La valutazione tiene conto del livello, del modo e della durata dell’esposizione ad agenti chimici pericolosi e delle circostanze in cui viene svolto il lavoro secondo il Metodo della Regione Piemonte Al.Pi.Risch. Effettuazione di rilievi strumentali in partnership con Laboratori Accreditati.

    • Valutazione rischio da esposizione ad Agenti Cancerogeni e Mutageni

Il Datore di Lavoro valuta i rischi per la Salute e la Sicurezza e le relative misure di prevenzione e protezione dei lavoratori che sono esposti ad agenti cancerogeni e mutageni durante il lavoro. 

La valutazione tiene conto del livello, del modo e della durata dell’esposizione ad agenti cancerogeni e mutageni pericolosi e delle circostanze in cui viene svolto il lavoro. Effettuazione di rilievi strumentali in partnership con Laboratori Accreditati.

    • Valutazione rischio da esposizione ad Agenti Biologici

Il Datore di Lavoro valuta i rischi per la Salute e la Sicurezza e le relative misure di prevenzione e protezione dei lavoratori che sono esposti ad agenti biologici durante il lavoro. 

La valutazione tiene conto del livello, del modo e della durata dell’esposizione ad agenti biologici e delle circostanze in cui viene svolto il lavoro. Effettuazione di campionamenti in partnership con Laboratori Accreditati.

    • Valutazione del rischio Amianto

Il Datore di Lavoro valuta i rischi per la Salute e la Sicurezza e le relative misure di prevenzione e protezione dei lavoratori che sono esposti ad amianto. 

A tal fine il Datore di Lavoro ha l’obbligo, nell’impossibilità di procedere all’eliminazione del materiale pericoloso, di nominare il Responsabile Amianto, informare i lavoratori rispetto alla presenza del pericolo, effettuare una verifica dello stato di integrità dell’amianto e di procedere comunque a monitoraggi ambientali e/o biologici per valutare la presenza di fibre di amianto nell’aria e/o nell’organismo dei lavoratori. Effettuazione di campionamenti in partnership con Laboratori Accreditati.

  • Valutazione rischio ATEX (Atmosfere esplosive) 

Il rischio esplosione è normalmente associato ad un potenziale danno di elevata magnitudo; le esplosioni determinano tipicamente gravi danni alle strutture e infortuni seri o anche mortali per i lavoratori.

Le prescrizioni minime per il miglioramento della tutela della Salute e Sicurezza dei lavoratori esposti al rischio di atmosfere potenzialmente esplosive, sono indicate dalla Direttiva Europea 1999/92/CE del 16 dicembre 1999. La Direttiva attualmente è richiamata nel Titolo XI Protezione da atmosfere esplosive (artt. 287-297) del D.Lgs. 81/08.

    • Valutazione oggettiva e soggettiva Stress Lavoro-Correlato

Il Datore di Lavoro valuta i rischi per la Salute e la Sicurezza e le relative misure di prevenzione e protezione dei lavoratori che sono esposti a stress lavoro-correlato. La valutazione viene eseguita secondo il modello INAIL. “La metodologia per la valutazione e gestione del rischio stress lavoro-correlato”. 

    • Macchine

Assistenza per la stesura del fascicolo tecnico del macchinario, verificando il rispetto dei RESS (requisiti essenziali di salute e sicurezza) riportati nella Direttiva Macchine 2006/42/CE e nelle norme tecniche armonizzate conformi alla Direttiva stessa, con indicazione dettagliata di tutti i correttivi per l’adeguamento del macchinario.